Il Pisa torna da Salerno con il fardello di 4 reti al passivo, troppo brutta per essere vera la squadra di D’Angelo che se ne l primo tempo ha dominato nella ripresa si è spenta sotto i colpi di Tutino e Kupisz. La difesa è parsa molto spaesata e disattenta e martedì all’Arena arriva il Monza che oggi ha riposato. Urge sicuramente una scossa al gruppo, e forse lo scorso mercato è stato al di sotto delle aspettative con la rosa che a centrocampo sembra corta.

Salernitana-Pisa, il tabellino

Salernitana-Pisa 4-1

SALERNITANA (4-4-2): Belec; Casasola, Aya, Gyomber, Lopez; Lombardi (1′ st Kupisz), Capezzi (1′ st Schiavone), Di Tacchio, Cicerelli (33′ st Antonucci); Djuric (40′ st Giannetti), Tutino (33′ st Anderson). A disposizione: Adamonis, Mantovani, Karo, Iannoni, Dziczek, Veseli, Baraye. Allenatore: Castori.

PISA (4-3-1-2): Perilli; Belli (8′ st Birindelli), Caracciolo, Benedetti, Lisi (36′ st Meroni); Gucher, De Vitis (16′ st Sibilli), Mazzitelli; Siega (8′ st Soddimo); Masucci (16′ st Palombi), Marconi. A disposizione: Kucich, Colnago, Pisano, Masetti, Alberti. Allentore: D’Angelo

ARBITRO: Ghersini di Genova (assistenti: Imperiale e Rossi – IV uomo: Maggioni)

RETI: 27′ pt, 18′ st Tutino (S), 12′ st, 26′ st Kupisz (S), 37′ st rig. Marconi (P) 

NOTE. Spettatori: 100 circa su invito. Ammonito: Mazzitelli (P), Anderson (S). Angoli: 3-7. Recupero: 1′ pt – 4′ st

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.