Stando a quanto riportato da Il Sole 24 Ore, dopo il magnate anglo-americano di origini russe Alexander Knaster, sulla scena è comparso addirittura il colosso inglese degli eventi sportivi Legends International. Si tratterebbe di un’ operazione parallela a quella relativa all’ingresso di Knaster nell’azionariato del club toscano.

Per la multinazionale londinese dello sport, l’interesse nel club di calcio è legato ovviamente al “brand” Pisa: la torre pendente è il quarto monumento più famoso al mondo. Legends International punta ovviamente al potenziale binomio calcio e turismo, anche se dirlo adesso, in piena pandemia, pare un azzardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.