Febbraio 24, 2024

Tuttocalciotoscana

Il calcio toscano in un click

Tribuna stampa al Luigi Ferraris? No grazie meglio in curva

2 min read

Prima volta al Ferraris di Genova, partenza in dolce compagnia, tappa a Rapallo per poi arrivare intorno alle 15 fuori dallo stadio, che già visto da fuori affascina, una struttura fuori dal comune che in Italia è unica, in perfetto British Style.

Chi mi conosce, sa che frequento le tribune stampa di quasi tutti gli stadi, una passione per il calcio e per la scrittura nata circa 10 anni fa, ma per la partita di ieri la Tribuna stampa è stata accantonata, perchè le prime volte devono essere vissute in mezzo al pubblico.

Percorro il dedalo di scale che mi porta nel settore ospiti parte inferiore, e già un’ora prima del match è un vociare di tifo, sciarpe dovunque ma anche bandiere di ogni tipo, ma una in particolare mi ha colpito quella dei Celatini di Tramontana, che non ho avuto il tempo di immortalare.

Ma quello che mi ha colpito di più, non è stato tanto il tifo che già conosciamo tutti quanto sia caloroso per entrambi i club, ma è la presenza di tanti bimbi allo Stadio, per vedere i propri beniamini e per incitarli, la nuova generazione che cresce e che non può che fare piacere.

Una festa ma soprattutto uno spot per il calcio quello visto ieri, con le due tifoserie a braccetto, un rispetto che va avanti da anni ormai.

Infine l’ultimo appunto lo lascio per Hermannsson, quando a due minuti dalla fine mentre era sotto il settore nerazzurro in procinto di battere una rimessa laterale, ha fatto ampio cenno ai tifosi di alzare la voce. L’islandese in silenzio è sicuramente entrato nel cuore di pisani, un vichingo alla conquista di Pisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *